Zwift - Crit City


Crit City, assieme a Bologna TT, è una delle due mappe di Zwift interamente dedicate agli eventi; scopriamone allora assieme le caratteristiche e le modalità di partecipazione!

Crit City, al pari di Bologna, è formata da una mappa con un unico percorso; a differenza di Bologna, dove il percorso è lineare, a Crit City il percorso è un circuito, da ripetere un certi numero variabile di giri durante gli eventi.


Essendo un circuito, Zwift organizza aventi in entrambe le direzioni, dando quindi vita a due route separate:
  • The Bella Lap: si percorre il circuito in senso antiorario
  • Downtown Dolphin: si percorre il circuito in senso orario
Il circuito non è simmetrico, quindi percorrere le due route è strategicamente molto diverso in gara; ognuno, dopo averli provati entrambi, sviuluppa certamente la preferenza per uno dei due.

THE BELL LAP 🔔🔔🔔


The Bell Lap è la route che preferisco; questo perchè, viste anche le analisi delle mie gare, a me si addice maggiormente un arrivo in piano, dove posso usare un wattaggio alto e cercare di pilotare lo sprint a mio favore, ed è la caratteristiche che si ritrova in The Bell Lap.

Al contrario, in Downtown Dolphin appena prima dell'arrivo c'è una serie di tre gobbe vallonate, che mi spezzano il ritmo.

La route, essendo un evento, parte sempre dagli "starting pen", ovvero dal recinto di partenza; una volta scoccata l'ora della partenza, appena usciti dagli starting pen si curva immediatamente a destra e ci si immette sul rettilineo del traguardo, pochi metri prima dello stesso.

Passato il traguardo, dopo circa 150m c'è una curva di 180° a sinistra, che immette sulle famose gobbe; una volta finite le gobbe si svolta leggermente a sinistra e ci si immette su un leggerissimo falsopiano in salita, che porta verso il mini-KOM (in realtà è più un segmento sprint di 290m), dove di nuovo ci sarà una curva secca a sinistra appena prima del banner del KOM.

Una volta passato il banner del KOM comincia un leggero tratto in discesa di 250/300m durante una curva ad S; una volta tornati in piano troviamo una serie di 4 curve a 90°, che ci immettono in un'altra leggerissima S in piano. Durante questa S nell'ultimo giro i watt cominciando ad alzarsi seriamente!

In uscita dalla S curviamo di 90° a sinistra e ci immettiamo sul penultimo rettilineo prima del traguardo, lungo circa 180m; la gara si vince qui, perchè una volta arrivati in fondo si gira a destra di 90° immettendosi sul rettilineo finale, che è tuttavia molto corto, meno di 100m prima della linea del traguardo!

Quindi non aspettate l'ultima curva per partire col vostro sprint, perchè nel tempo che ci mettete a portare i watt al massimo la gara è già finita!
Idealmente dovete partire ad alzare i watt al più tardi a metà del penultimo rettilineo, così da avere il massimo wattaggio appena prima dell'ultima curva, e poter fare il rettilineo del traguardo a cannone; questa è la raccomandazione se avete uno sprint potente, ma relativamente corto!
Se invece avete uno sprint più lungo, anche di 400m senza troppi cali, potete alzare il wattaggio già nella S in piano, in modo da fare entrambi i rettilinei (circa 300m in tutto) a tutto gas.

DOWNTOWN DOLPHIN 🐬🐬🐬
Downtown Dolphin è la stesso circuito del Bell Lap, ma percorso al contrario; la partenza avviene sempre dagli starting pen, usciti dai quali però gireremo a sinistra invece che a destra.

Questo vuol dire che NON passiamo subito sul traguardo, come succede il The Bell Lap; il risvolto pratico è che percorreremo quasi un intero giro prima che il conteggio dei giri, che parte ufficialmente solo la prima volta che passiamo sotto il traguardo.

Usciti dagli stating pen percorriamo i circa 50m che ci immettono nella prima curva a sinistra; percorriamo il rettilineo di circa 180m, curviamo a destra e ci immettiamo nella S in piano.

Usciti dalla S incontriamo le 4 curve a 90°, sempre in piano, e quindi iniziamo il tratto cronometrato in salita, 200m al 4% circa, che ci porteranno attraverso una S fino al punto più alto del circuito, passando sotto il banner del mini-KOM.

Passato il banner si gira a 135° a destra, e ci si immette in un leggero falsopiano in discesa, al termine del quale, una volta svoltato leggermente a destra, si affrontano le 3 gobbe.

Finite le gobbe ci sono circa 150m in piano, quindi una curva secca a 180° a destra che immette sul rettilineo finale, lungo altri 150m dall'ultima curva fino alla linea del traguardo.

Il consiglio per l'attacco finale è differenziato; se siete pesanti e con tanti watt, cercate di essere davanti prima delle gobbe (sulle quali presumibilmente perderete qualcosa), in modo da avere margine per il finale. Potete anche provare il tutto per tutto dopo le gobbe, ma in questo caso diovete davvero avere uno sprint di altissima potenza e costanza!

Se invece siete leggeri ma con tanti w/kg, è proprio sulle gobbe che dovete dare il massimo, cercando di staccare i rider più pesanti abbastanza da non farvi rimontare negli ultimi 300m piatti; idealmente dovreste già cercare di costruire parte del vostro vantaggio in anticipo, sui 200m di salita al 4% prima del KOM, perche dopo di questo, e prima delle gobbe, la strada è in leggera discesa, ed i rider pesanti la sfrutteranno per arrivare alle gobbe lanciati ad alta velocità e con molto abbrivio.


CONSIGLI PER LA BICI

Se siete zwifters esperti, diciamo dal livello 30 in su, conoscete già le migliori bici aero, e le avete già acquistate, quindi ho poco da insegnarvi; se siete invece nuovi, leggete i miei consigli per gli acquisti fino al livello 15, e scegliete il setup più aerodinamico possibile, quindi una Specialized Allez Sprint o una Zwift Aero, con ruote Zipp 808, o magari delle Roval CLX64 se non avete ancora il livello per acquistare le Zipp.

Sopra il livello 15, fermorestando le Zipp 808, usate la Trek Madone (livello 20) o la Cérvelo S5 (livello 25).

Spero che abbiate trovato interessante ed utile la panoramica su Crit City! Raccontate nei commenti le vostre migliori esperienze di gara!



Commenti